Il diario di bordo. Strumento di metacognizione e co-responsabilità educativa con i bambini

Il processo di apprendimento che cerchiamo di incentivare nei ragazzi è SCELTA-AZIONE-METACOGNIZIONE. Della scelta ne abbiamo già parlato nell’articolo in cui abbiamo presentato lo strumento della bacheca di classe, dell’azione ne parleremo nello specifico raccontando alcune lezioni, focus di questo articolo è la fase della metacognizione.

Un grande assente nelle scuole, a mio avviso, è uno strumento che consenta ai bambini di comprendere in maniera rapida e chiara il loro percorso educativo secondo i tempi presente, passato e futuro. Ossia, da dove sono partito, dove sono e dove devo/voglio arrivare.

Da questa riflessione nasce il diario di bordo, uno strumento che ha caratteristiche per certi versi simili al classico diario scolastico e per certi versi opposte.

Si tratta innanzitutto di uno strumento personale, ciascuno ha il proprio e ne è responsabile.

2

Il momento dedicato al suo utilizzo e compilazione è il venerdì durante la penultima ora. E’ strutturato in uno schema fisso che si ripete per ogni settimana e che viene compilato dai bambini. Nella prima parte i bambini hanno uno schema della settimana da compilare riempendo gli spazi con le attività che hanno svolto. Per farlo semplicemente recuperano i cartellini che avevano attaccato nella bacheca durante i giorni precedenti. La seconda parte deve essere colorata a seconda delle intelligenze sulle quali si è lavorato, per farlo colorano i pallini accanto alle intelligenze del colore associato che trovano sui cartelloni appesi in ciascuna aula.3

Infine sono invitati ad esprimere un parere riguardo le attività che hanno preferito o che hanno trovato faticose, ciò che hanno imparato e le idee che sono venute loro in mente durante la settimana e vorrebbero approfondire e realizzare.

Infine le pagine finali di ciascun diario sono dedicate al programma didattico. In maniera semplice e comprensibile a seconda dell’età dei bambini, sono riportati degli obiettivi di apprendimento. Ogni volta che i bambini sentono di aver raggiunto l’obiettivo colorano il cerchio corrispondente.

5

La compilazione del diario permette ai bambini una riflessione sulla settimana trascorsa, sul percorso di apprendimento che si sta percorrendo, sulle proprie scelte, come queste ricaschino su alcune intelligenze a discapito di altre e sulla propria percezione delle attività. Permette ai bambini un esercizio di metacognizione, pensiero critico e assunzione di co-responsabilità nella loro istruzione.

Per la parte grafica abbiamo utilizzato il sito canva.com, per la costruzione ci siamo armati di una macchina per rilegatura in stile copisteria, di una buona fotocopiatrice e un’ottima équipe in catena di montaggio.

Qui sotto trovate i file da poter scaricare. Se qualcuno decidesse di utilizzarlo ci farebbe piacere esserne informate per poterci confrontare sull’efficacia, sulla possibile aggiunta di pagine o l’inutilità di altre.

Buon viaggio a tutti !!

Emily Mignanelli

 

 

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Il diario di bordo. Strumento di metacognizione e co-responsabilità educativa con i bambini”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...